Fred Buscaglione – Eri piccola così (1958)

Fred Buscaglione, all’anagrafe Ferdinando Buscaglione, nato a Torino nel 1921, è stato il cantante più innovativo della scena musicale italiana degli anni cinquanta. In un epoca in cui la musica italiana era ancora segnata da canzoni melodiche e sdolcinate scritte con rime spesso banali e prevedibili, Buscaglione irrompe proponendo canzoni completamente diverse, tutte segnate dal ritmo del più puro swing americano che si suonava oltreoceano in quel periodo. Molto spesso si trattava di canzoni che narravano con ironia storie di “bulli e pupe”: uomini duri, bevitori di whisky che si innamorano di donne bellissime ma altrettanto fatali che, insieme all’alcol, rappresentano il più delle volte la loro rovina. Buscaglione crea un personaggio da palcoscenico in cui la vita reale e quella narrata nelle canzoni si confondono. Infatti il modo in cui si presenta al pubblico rivela questa ambiguità, ed è anch’esso completamente innovatore e irriverente: il personaggio- persona Buscaglione è un misto tra uno dei gangster protagonisti dei romanzi polizieschi americani di autori in voga in quel periodo, come Damon Runyon e il divo di Hollywood Clark Gable. Si presenta vestito con completi gessati, o in smoking, spesso indossa un cappello Borsalino bianco con la striscia nera, scarpe lucide anche’esse bianche e nere e canta con una sigaretta incollata all’angolo della bocca.

Purtroppo la sua carriera si conclude proprio all’apice del successo. Buscaglione muore in un tragico incidente d’auto all’alba di una mattina del 3 febbraio del 1960 dopo esser uscito da una esibizione in un locale di Roma. La sua macchina americana, una Ford Thunderbir color lilla, si schianta contro un camion di operai che si stavano recando a lavoro quella mattina. La sua morte, a soli 39 anni, ebbe una grande ripercussione nell’Italia del dopoguerra e all’inizio del boom economico. Ancora oggi Buscaglione è conosciuto e le sue canzoni sono cover suonate da molti musicisti italiani.


1. Ascolta il testo della canzone e scrivi i participi passati corretti

 

T’ho veduta, t’ho seguita
t’ho fermata, t’ho (baciare) _________________.
Eri piccola, piccola,
piccola…così!

M’hai guardato, hai (tacere) _____________,
ho pensato: “beh, son piaciuto”.
Eri piccola, piccola,
piccola…così!

Poi,
è (nascere) __________ il nostro folle amore
che
ripenso ancora con terrore.

M’hai stregato, t’ho (credere)______,
l’hai voluto, t’ho sposata.
Eri piccola, piccola,
piccola…così!

T’ho (viziare)_______, coccolata
latte burro e marmellata.
Ma eri piccola, piccola,
piccola…così!

 

Che cretino sono stato
anche il gatto m’hai (vendere)_________.
Ma eri piccola, piccola,
piccola…così!

Tu, fumavi mille sigarette,
io, facevo il grano col tresette.
Poi un giorno m’hai piantato
per un tipo svaporato.

T’ho cercata, t’ho scovato
l’ho guardato, s’è squagliato.
Quattro schiaffi t’ho servito

tu mi hai detto:”Disgraziato”.

La pistola m’hai puntato
ed un colpo m’hai (sparare)____________.
Ah si? Avanti spara,
e spara, e spara.

E pensare che eri piccola
ma piccola,
tanto piccola
così!

 

Annunci